Loading...

DECRETO LEGISLATIVO 231/01

Il decreto legislativo 231/2001:

Il Decreto Legislativo 231 dell´8 giugno 2001 (il " Decreto") ha introdotto nell´ordinamento giuridico italiano una nuova specie di responsabilità: la responsabilità amministrativa degli enti, delle società, delle associazioni e delle persone giuridiche per determinati reati che siano commessi ( o anche solo tentati) da soggetti che abbiano agito nel loro interesse o a loro vantaggio.

In base al Decreto, qualora un soggetto commetta nell´interesse o a vantaggio di una società un determinato reato, da tale reato discenderà non solo la responsabilità penale del soggetto che lo ha commesso, ma anche la responsabilità amministrativa della società.

La legge tassativamente indica i reati al compinmento dei quali è connessa la responsabilità amministrativa dell´ente nell´interesse o a vantaggio del quale siano stati commessi ( i "reati").

AMP appartiene a quella categoria di enti giuridici che possono incorrere nella responsabilità amministrativa in questione.

AMP ha inteso adottare un modello di organizzazione, gestione e controllo capace di prevenire la commissione dei Reati e che, in caso di commissione, impedisca, alle condizioni stabilite dal Decreto, il sorgere della responsabilità amministrativa.

Il Consiglio direttivo di AMP ha approvato, in data 28.11.2014, il Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo, predisposto ai sensi e per gli effetti di cui al Decreto Legislativo 231/2001 e, contestualmente, il Codice Etico.